Articoli

INCONTRO SULLA VIOLENZA ALLE DONNE

Continua la rassegna di incontri per approfondire la cultura sulla violenza verso le donne, intitolata:
“DAL MALUNORE AL FEMMINICIDIO”.
Il prossimo incontro in vista si svolgerà LUNEDI’ 28 APRILE 2014, alle 20,30, nella sede della   Fondazione Carlo Molo, a Torino, in via Sacchi 42/F:

“NESSUNA COLPA, NESSUNA VERGOGNA.
LE COLPE DEL SISTEMA,
LA PAROLA ALLE DONNE.”
L’incontro è a cura di Stefania Doglioli, PResidente del Centro Studi e Documentazione Pensiero Femminile, e Natascia De MAtteis, coordinatrice per il CSDPF dei progetti A.S.I.I.R. e MARIPOSAS.

Gli incontri vogliono indagare e migliorare la cultura intorno al tema della violenza verso le donne e attivare processi di sensibilizzazione che:

  •  rendano riconoscibili le condotte aggressive e maltrattanti
  •  favoriscano la possibilità di interrompere o trasformare i legami  violenti
  • facilitino lo svelamento di dinamiche troppo spesso celate da forti sentimenti di paura dell’abbandono e di esposizione al pericolo, di colpa e di vergogna
  • affrontare le dinamiche psicologiche e i cambiamenti socio culturali del ruolo maschile all’interno del delle relazioni affettive
  • informare sugli aspetti legislativi in vigore.


Associazioni coinvolte:

Il Progetto A.S.I.I.R.  (Ampliamento Strategie Implementazione
Integrazione Reti) contro la violenza di genere e stalking è coordinato dal
Servizio Pari Opportunità della Città di Torino. Il progetto si sviluppa in area
provinciale e ha come obiettivi: prevenzione e contrasto al fenomeno della
violenza ed implementazione della rete territoriale dei soggetti istituzionali
e del privato sociale impegnate sul tema.

Il Centro Studi
Pensiero Femminile
di Torino è nato nel 1955 da un gruppo di donne,
studiose, docenti universitarie e giornaliste per raccogliere il materiale
prodotto dal femminismo in Italia, per classificarlo, conservarlo e metterlo a
disposizione delle/degli studiose/si. È uno dei Centri di documentazione
delle donne associato alla Rete Lilith che collega i CDD italiani e che cura la
catalogazione informatica di libri e documenti prodotti dal movimento delle
donne.