Come possiamo aiutarti se conosci un bambino maltrattato

 Il silenzio non aiuta a star meglio, ma lascia semplicemente sola la persona con la sua sofferenza. Questo è vero sia per gli adulti che per i bambini.

Se un bambino o un adolescente è stato vittima di abusi sessuali all’esterno della propria famiglia, per esempio in parrocchia, a scuola, all’oratorio, a casa di amici, non va lasciato solo. È difficilissimo per le vittime di abusi parlare della propria esperienza, e quando lo fanno non vanno mai lasciate sole. Non aver paura di fare domande, di farti vedere interessato, di scoprire la verità: i bambini e gli adolescenti che subiscono molestie e abusi hanno paura di parlare, si vergognano, ma ne hanno davvero bisogno. Per essere protetti a far cessare gli abusi l’unico modo possibile è farli parlare, raccontare, per liberarli dai segreti che li condannano a subire violenze.

Parlarne inoltre è l’unico modo per liberarsi del dolore.

Se i maltrattamenti e gli abusi sono in famiglia, commessi da parenti, amici, familiari, la situazione è decisamente più complicata. Paura e vergogna sono probabilmente più intensi, e l’ascolto più difficile.

Cosa possiamo fare per te

Noi di Synergia Centro Trauma abbiamo la preparazione giusta per poter offrire un ascolto rispettoso, ma competente, sia ai bambini che alle loro famiglie.

Possiamo anche darti dei consigli su cosa fare nell’emergenza del momento, su dove andare a fare una visita ginecologica per un minore, su dove e come si fa una denuncia, su cosa succederà dopo la denuncia e su tutti i dubbi che ti angosciano in relazione a ciò che è accaduto.

Non lasciamo soli neanche i genitori….

I bambini cha hanno vissuto l’esperienza del maltrattamento fisico e dell’abuso sessuale, o le ragazze che hanno vissuto esperienze di violenza o stupro, hanno necessariamente bisogno di un sostegno psicologico, e molto spesso di una vera e propria psicoterapia. Molto spesso i servizi sociali ed il Tribunale sottovalutano le conseguenze altamente distruttive del maltrattamento nei primi anni di vita di un individuo ed elaborano progetti di affidamento, adozione, inserimento in comunità che non contemplato l’intervento dello psicologo o della neuropsichiatria infantile.

L’amore di una nuova famiglia, o il ritorno nella vecchia famiglia bonificata della persona che abusava sessualmente (per esempio nei casi delle madri che si separano dei padri abusanti), non sono da soli sufficienti nella maggior parte dei casi a risanare le ferite delle violenze subite per anni dal minore. Le ferite sono troppo profonde e intaccano la struttura del minore; non possiamo illuderci che facendo finta di non vederle si rimarginino o che i nuovi genitori possano da soli essere in grado di curarle.

In molti casi l’assenza di un intervento psicologico sulla piccola vittima di abusi sessuali o di gravi maltrattamenti fisici contribuisce a far fallire le adozioni, gli affidamenti o gli inserimenti in comunità.

La terapia EMDR può essere un valido aiuto nei casi di traumi. Puoi consultare l’apposita sezione in questo sito. A Synergia Centro Trauma gli psicoterapeuti infantili utilizzano la terapia EMDR anche con i bambini.

Su hai bisogno di aiuto per un bambino o un adolescente che ha vissuto un’esperienza traumatica chiamaci anche solo per una semplice consulenza.