HomeChi siamoDove siamoPrendere Appuntamento
Aree Tematiche
FAQ - Domande e Risposte
Cosa facciamo / Consulenza legale

perizie psicologiche

 

Perizie psicologiche


Gli psicologi di Synergia Centro Trauma svolgono perizie psicologiche per

Tribunale per i Minorenni - Affidamento figli - Adozioni -

Maltrattamenti e reati sessuali sui minorenni - Capacità genitoriali

Danni psicologici riportati a seguito di incidenti d'auto o  traumi sul lavoro


Gli psicologi dell'associazione Synergia Studio e Cura del Trauma Psichico hanno una esperienza consolidata nel campo della perizia psicologica in ambito penale e civile. In particolare curano perizie nei seguenti casi:

La perizia psicologica nei casi di procedimenti aperti presso il Tribunale per i Minorenni;  La perizia psicologica nei casi di affidamento dei figli a seguito di separazioni;  La perizia psicologica nei casi di ricorsi relativi ad adozione di minori;  La perizia psicologica nei casi di  maltrattamenti o di  reati sessuali ai danni dei minori;  La perizia psicologica nei casi di valutazione delle capacità genitoriali


Perchè può servire un perito psicologo che difenda la propria parte?


 In molte situazioni la perizia psicologica di parte svolta da uno psicologo può essere un valido aiuto per il genitori in difficoltà o per difendere i diritti di minori coinvolti in procedimenti civili o penali. Nei casi in cui, in procedimenti civili o penali, vengano coinvolti dei minorenni (per esempio procedimenti presso il Tribunale per i minorenni, separazione e divorzio, violenze sessuali, maltrattamenti, affidamento dei figli), il "consulente tecnico di parte" può infatti svolgere diversi ruoli e diversi incarichi, a seconda delle specifiche richieste e necessità che si possono presentare:

- vigilare sull'operato del consulente tecnico/perito di ufficio (nominato cioè dal giudice) eventualmente assistendo a tutte le operazioni peritali che vengono svolte sul minore o sulla sua famiglia

- esprimere dei pareri tecnici sia al consulente/perito nominato dal giudice, sia al giudice stesso, sulla situazione che si sta esaminando. Il perito di parte infatti può, già durante lo svolgimento delle operazioni peritali, esprimere il proprio parere direttamente con lo psicologo nominato dal giudice, suggerendo eventualmente altre strategie di lavoro o altre interpretazioni dei dati raccolti. Il perito di parte può inoltre scrivere, al termine delle operazioni peritali, una propria relazione nella quale può portare le proprie valutazioni sul materiale raccolto
- aiutare l'avvocato durante le operazioni peritali ed il processo (nel caso di procedimenti penali con minorenni come vittima) a meglio comprendere, da un punto di vista psicologico, i dati raccolti

- durante il processo portare direttamente in aula (nel dibattimento) il proprio parere tecnico.


Per richiedere informazioni sul settore delle perizie rivolgersi a Cristina Roccia

335 6765376     cristina.roccia@synergiacentrotrauma.it
perizia psicologica, perito psicologo, psicologo forense