HomeChi siamoDove siamoPrendere Appuntamento
Aree Tematiche
FAQ - Domande e Risposte
Cosa facciamo

Psicologi: Il primo incontro, la psicoterapia, costi, tempi


ordine_psicologiIl primo incontro con lo psicologo

Quando incontra per la prima volta un uomo o una donna, lo scopo della psicologa o dello  psicoterapeuta è quello di creare una atmosfera nella quale la persona si senta libera di parlare e di presentare le proprie difficoltà e aspettative di cura. Il primo obiettivo della psicologa  è quello di stabilire un rapporto, per poter arrivare a comprendere il problema che la persona sta vivendo.

Se si tratta di problemi relativi a bambini o adolescenti lo psicologo parla con i genitori e solo successivamente con i figli, e veranno poi proposti gli interventi più idonei al caso.

Il primo incontro è a pagamento( tariffe da 50 a 100 € ), tranne in casi particolari di persone inviate da enti o associazioni senza scopi di lucro per problematiche inerenti quelle comprese nello statuto dell'associazione (in generale donne o bambini vittime di violenze o abusi). In tali casi il primo incontro è gratuito e i successivi con tariffe agevolate da concordare caso per caso.

La diagnosi

Dopo il primo incontro la psicologa propone alla persona un breve percorso di diagnosi, cioè alcune sedute (da un minimo di due ad un massimo di 6/7) finalizzate a capire il problema presentato dal paziente, ipotizzare nessi causali ed infine proporre il percorso di aiuto più adeguato in base al problema emerso.

Se si tratta di problematiche legate a bambini e ragazzi la psicologa può avere bisogno di più tempo per fare la diagnosi, essendo necessario in genere anche incontrare i genitori dei bambini o degli adolescenti, mentre se si tratta di problemi relativi alla scuola o a difficoltà di apprendimento il percorso diagnostico sarà diverso.

In questa fase possono essere somministrati dei test psicologici, se ritenuti utili.

Al termine del percorso di diagnosi alla persona (adulto o bambino che sia) viene fatta una restituzione del materiale raccolto, aiutandola ad acquisire consapevolezza di quanto accade dentro di lei, stabilire nessi causali fra i disturbi presentati e gli accadimenti presenti o passati, a capire quale sia il vero problema, purtroppo non sempre chiaro nella mente di chiede un aiuto psicologico.


Costi: tariffe dai 70 ai 100 €.

Cosa si intende per psicoterapia ?


Per psicoterapia si intende il trattamento dei disagi e dei disturbi psichici, effettuato prevalentemente attraverso il rapporto verbale ed emotivo tra il paziente e il terapeuta (psicologo psicoterapeuta o medico), il quale si avvale di metodologie e strumenti psicologici.
La psicoterapia può essere fatta da psicoterapeuti psicologi o medici e da psichiatri.
Synergia Centro Trauma utilizza diversi tipi di psicoterapia, scelti a seconda delle specifiche problematiche presentate dal paziente.
  • Psicoterapia ad approccio psicodinamico
  • Psicoterapia EMDR
  • Terapia farmacologica
  • Psicoanalisi

Quanto costa una psicoterapia o una visita dallo psicologo e quale è la durata?


I costi della seduta con uno psicologo e di una psicoterapia sono variabili a seconda della durata complessiva e del costo della singola seduta. Qui puoi trovare il tariffario con le tariffe minime e massime applicabili ad una singola seduta di psicoterapia.

Le tariffe degli psicologi di Synergia Centro Trauma vanno da un minimo di € 70 ad un massimo di € 100, a seconda del tipo di psicoterapia e della durata delle sedute. La durata di una psicoterapia  è molto variabile e dipende da numerosi fattori (la complessità del problema, le aspirazioni del paziente, le sue possibilità economiche, la teoria di riferimento dello psicoterapeuta). Si va indicativamente da un minimo di 5 sedute (in genere necessarie per fare una diagnosi ed aiutare il paziente a capire quale l'origine del problema) ad un massimo di ... 
Non c'è un massimo!!.


Come prenotare una visita dallo psicologo

Occorre telefonare ed esporre il proprio problema. Al telefono o alle mail di Synergia Centro Trauma rispondono solo psicologi. In questo modo possiamo garantirvi di scegliere il professionista adatto al vostro caso dopo avervi ascoltato con attenzione. Proprio per questo potrà capitare che ci sia impossibile rispondere mentre stiamo lavorando. In questo caso chiamate in un altro momento.
335. 6765376  oppure 331. 50.49.340 mail: cristina.roccia@synergiacentotrauma.it
31 50.49.340331 50.49.340331 50.49.340
 

studio di psicologia Cristina Rocciastudio psicologia Cristina Roccia Moncalieri

Lo studio della dottoressa Cristina Roccia, psicologa, psicoterapeuta, a Moncalier ( Torino)


studio psicologia Giovanna Oliverostudio psicologia Giovanna Olivero2

lo studio di psicologia della dottoressa Giovanna Olivero, psicologa, psicoterapeuta

Perchè chiedere un appuntamento con lo psicologo?


Alcune persone chiedono un lavoro psicologico per sé perché soffrono di ansia, di fobie, di depressione o di altri disturbi, o perchè hanno subito dei traumi o attraversano un periodo della propria vita particoalrmente difficile. Vi sono anche molti che, pur non avendo un disturbo specifico, sentono di non riuscire ad affrontare serenamente la vita, o le relazioni sociali, percepiscono nella loro mente dei fattori che li frenano e li inibiscono o che li  danneggiano nei rapporti con gli altri. Il compito di conoscere se stessi con uno psicologo è cosa preziosa poiché ci permette di limitare la sofferenza, la tendenza all'irascibilità  oppure  alla depressione, all'ansia, al nutrire timori e preoccupazioni patologici.

Molte persone sono spaventate dall'idea di prendere delle decisioni e di sbagliare, di introdurre cambiamenti nella loro vita, di cercare un altro lavoro, di separarsi dal partner. Per queste persone, la consapevolezza dei propri sentimenti non è un'attitudine acquisita ma un obiettivo difficile da raggiungere da soli. La capacità di riconoscere i propri sentimenti momento per momento è alla base della possibilità di conoscere se stessi e le proprie reazioni emotive , mentre l'incapacità di farlo ci lascia alla loro mercè.

Un importante obiettivo della psicoterapia svolta con uno psicologo è l'autoconsapevolezza, cioè è la capacità di entrare in contatto con la propria vita emotiva, per poterla dirigere in senso costruttivo e comunicativo, è la capacità di avvertire l'insorgere delle emozioni e di poterle controllare e guidare, è la capacità di comprendere i sentimenti propri e altrui, per tenerne conto e rispettarli, in modo da  sviluppare una vita sociale ricca e soddisfacente.

Alcune persone invece chiedono aiuto per i propri figli, bambini o adolescenti.


penso.jpgQuale differenza c'è fra psicologo, psicoterapeuta, psichiatra, neurologo?

 psicologo

Lo psicologo è il laureato in psicologia che ha sostenuto e superato l'Esame di Stato che permette l'iscrizione all'Ordine degli psicologi. Per poter sostenere tale esame egli deve obbligatoriamente svolgere un tirocinio formativo della durata di un anno, nel quale fa esperienza nel campo della psicologia. Gli psicologi non sono tutti uguali, in quanto esistono all'interno delle università indirizzi formativi diversi (per es: psicologia clinica e di comunità, psicologia del lavoro e delle organizzazioni, psicologia dello sviluppo e dell'educazione, psicologia generale e sperimentale), i quali forniscono competenze diverse. Dopo la laurea egli può decidere di frequentare corsi o master che forniscono competenze in ambiti specifici, per esempio nel campo dei disturbi d'ansia.

Lo psicologo fornisce ai suoi utenti un aiuto non farmacologico, basato su colloqui di sostegno, strumenti diagnostici, consulenze, tecniche di rilassamento ecc. Sono molte le cose che egli può fare, purché non si configurino come terapia, poiché essa richiede il titolo di psicoterapeuta. Inoltre lo psicologo non può prescrivere farmaci, dal momento che per fare questo serve una laurea in medicina. Se possiede una laurea in medicina oltre a quella in psicologia lo può fare. Quindi, riassumendo, per essere tale lo psicologo deve possedere i seguenti requisiti:
1. laurea in psicologia ;2. essere iscritto all'Ordine degli Psicologi di una regione italiana.


Lo psicoterapeuta

Il percorso per divenire psicoterapeuta è duplice. Può partire dalla laurea in psicologia o da quella in medicina, conseguita la quale va intrapreso un corso di specializzazione riconosciuto dallo Stato Italiano della durata di almeno 4 anni. Dopo la laurea va superato l'Esame di Stato di psicologia esattamente come nel caso dello psicologo (Esame di Stato di Medicina nel caso del laureato in medicina). Dunque lo psicoterapeuta può essere sia medico che psicologo; nel caso che sia psicologo può esercitare tutte le attività dello psicologo e in più la psicoterapia, nel caso che sia medico può esercitare le attività del medico (fra cui la prescrizione di farmaci) e quelle dello psicoterapeuta. Lo psicologo psicoterapeuta non può prescrivere farmaci. L'attività dello psicoterapeuta va quindi più in profondità rispetto a quella dello psicologo, e permette di agire direttamente sui disagi della persona attraverso l'utilizzo di tecniche che variano a seconda della teoria di riferimento del professionista stesso.

Le scuole di specializzazione che permettono l'iscrizione all'albo degli psicoterapeuti sono molte e molto diverse fra loro. Ognuna di esse trae origine da un quadro teorico differente, non necessariamente incompatibile con gli altri, tant'è che spesso gli psicoterapeuti fanno uso contemporaneamente di tecniche provenienti da teorie di fondo diverse. Tra le scuole di specializzazione più frequentate abbiamo, per esempio, quella ad indirizzo cognitivo-comportamentista, quella sistemica familiare e quella psicanalitica. Alcuni tra gli approcci terapici più efficaci contro i disturbi d'ansia vengono descritti nella sezione "psicoterapie". Per concludere, lo psicoterapeuta, per essere tale, deve possedere i seguenti requisiti:
1. laurea in psicologia o in medicina e chirurgia; 2. essere iscritto all'Ordine degli Psicologi di una regione italiana; 3. aver frequentato una scuola di specializzazione riconosciuta dallo Stato che permette l'iscrizione all'Albo degli Psicoterapeuti.

Lo psicanalista

Lo psicanalista è uno psicologo che si ispira alla psicanalisi di Freud e dei suoi successori. Dopo Sigmund Freud infatti, sono nate diverse correnti dal suo pensiero originale, definite post-freudiane; tra queste la scuola Junghiana da Gustav Jung e quella Adleriana da Alfred Adler (vedi psicoterapie). Esse prendono origine dalle teorie proposte da Freud, attribuendo però un peso differente alle diverse componenti della teoria dello sviluppo psicosessuale originale, introducendo anche elementi nuovi non considerati da Freud. Lo psicanalista, per diventare tale, deve necessariamente sottoporsi in prima persona ad un'analisi personale che può avere una durata variabile (in genere qualche anno) con il fine di risolvere eventuali conflitti personali irrisolti e di acquisire maggiori competenze professionali. Le qualifiche necessarie per ottenere il titolo di psicanalista sono:
laurea in medicina o laurea in psicologia, iscrizione all'Ordine dei Medici o a quello degli Psicologi, frequentazione di una scuola di formazione in psicoanalisi

Lo psichiatra

Lo psichiatra è un laureato in medicina che ha intrapreso successivamente la specializzazione in psichiatria. Lo psichiatra non è psicologo, a meno che non abbia conseguito il relativo titolo; egli può tuttavia esercitare la psicoterapia. La differenza sostanziale tra psicologo/psicoterapeuta e psichiatra risiede nel modo di vedere la persona e nell'approccio utilizzato; mentre i primi due guardano la persona nel suo insieme, evitando di concentrarsi solo sul disturbo, lo psichiatra utilizza un metodo che può essere definito di diagnosi/cura. In sostanza egli focalizza la sua attenzione sul problema cercando di risolvere solo quello, esattamente come fa il medico.
Egli cura i disturbi psichici e le malattie mentali attraverso l'utilizzo dei metodi propri della psichiatria, che comprendono spesso l'utilizzo di farmaci. Avviene di sovente che sia lo psicologo/psicoterapeuta che lo psichiatra forniscano contemporaneamente il loro supporto ad una stessa persona, ottenendo un risultato migliore di quello che verrebbe raggiunto attraverso l'utilizzo esclusivo di uno dei due approcci. Per divenire tale lo psichiatra deve:
1. possedere una laurea in medicina2. aver superato l'esame di ammissione all'Ordine dei Medici3. essersi successivamente specializzato in psichiatria


Neurologo
è laureato in medicina e specializzato in neurologia


ingresso studio psicologiaingresso studio psicologia Moncalieri 2

Lo studio di psicologia di Synergia Centro Trauma a Moncalieri (T0)

psicologo, psichiatra, psicoanalista, neurologo, psicoterapeuta, consulenza psicologica, psicoterapia, psicologo Torino, psicologo Moncalieri, psicologo Bra