HomeChi siamoDove siamoPrendere Appuntamento
Aree Tematiche
FAQ - Domande e Risposte
Area bambini e adolescenti

Psicofarmaci ai bambini. Nuova emergenza sanitaria

                                                 
    Farmaci per i bambini: utili o dannosi?

    Ti hanno detto che a tuo figlio servono dei
    calmanti ?

  Il problema dei farmaci somministrati ai bambini è assai complesso. Qualche
  volta, RARAMENTE!,      possono essere indispensabili, il più delle volte invece
  sono una vera e propria violenza commessa dagli adulti nei confronti 
  dell'infanzia.

Se hai bisogno di un aiuto, di un consiglio, se hai un bambino o un adolescente per il quale ti hanno consigliato di usare degli psicofarmaci, chiamaci. Lo psicologo e lo psichiatra possono darti un consiglio ed una consulenza specialistica.

Per alcune patologie, come il disturbo da iper-attività, possono rivelarsi molto utili, ma il più delle volte vengono usate dai medici per sedare il bambino o l'adolescente, renderlo un po' meno problematico e più facilmente gestibile per i genitori. Il farmaco non deve essere mai prescritto a un bambino o a un adolescente se prima non si è capito in modo chiaro ed esaustivo l'origine dei suoi problemi, in genere legati ad un disagio relazionale che va curato su altri piani e con altri strumenti.

"Giù le mani dai bambini” © è una campagna informativa – patrocinata da RAI RadioTelevisione Italiana – che ha come scopo la sensibilizzazione del grande pubblico e la formazione di insegnanti e genitori su di una delicata tematica d’attualità: i sempre più frequenti abusi nella somministrazione di psicofarmaci a bambini ed adolescenti. L’iniziativa – apartitica e non confessionale - è promossa da un comitato promotore costituito da associazioni ed enti rappresentativi della volontà di oltre 5 milioni di italiani.

Il comitato promotore di quest’iniziativa non vuole tuttavia promuovere una “crociata populista” contro l’una o l’altra multinazionale o contro specifici prodotti farmacologici, ne disconoscere a priori l’esistenza di patologie proprie dell’infanzia e dell’adolescenza: unico scopo del progetto è di sensibilizzare la cittadinanza sui rischi di abuso, evidenziando con obiettività pro e contro della soluzione farmacologica, e fornendo quindi gli strumenti per porre il bambino e la sua famiglia al centro dell’attenzione tutelando i loro diritti...
Fonte: www.giulemanidaibambini.org“Giù le mani dai bambini” © è una campagna informativa – patrocinata da RAI RadioTelevisione Italiana – che ha come scopo la sensibilizzazione del grande pubblico e la formazione di insegnanti e genitori su di una delicata tematica d’attualità: i sempre più frequenti abusi nella somministrazione di psicofarmaci a bambini ed adolescenti.

L’iniziativa – apartitica e non confessionale - è promossa da un comitato promotore costituito da associazioni ed enti rappresentativi della volontà di oltre 5 milioni di italiani. Questa pubblicazione è stata elaborata da un folto gruppo di volontari ospedalieri - tra i quali medici, pediatri, psicologi e psichiatri - e descrive l’allarmante situazione attuale del mercato degli psicofarmaci in rapporto ai bambini: i mass-media hanno in più occasioni riportato il parere di numerosi addetti ai lavori - critici nei confronti delle strategie dell’industria del farmaco - i quali sostengono la tesi secondo la quale alcune case farmaceutiche starebbero procedendo all’individuazione di nuovi segmenti di mercato per promuovere le vendite di diversi tipi di prodotti farmaceutici: secondo queste fonti, la fascia d’età dell’infanzia è stata identificata dalle multinazionali del farmaco come un segmento ancora vergine e suscettibile quindi di un forte sviluppo (vedi “Washington Post”, “New York Times”, “L’Espresso”, “Repubblica”, “Il Corriere della Sera”, “Panorama” e gli altri numerosi articoli di stampa nazionale ed estera raccolti nella sezione “Press Room” del nostro sito www.giulemanidaibambini.org ).


Il comitato promotore di quest’iniziativa non vuole tuttavia promuovere una “crociata populista” contro l’una o l’altra multinazionale o contro specifici prodotti farmacologici, ne disconoscere a priori l’esistenza di patologie proprie dell’infanzia e dell’adolescenza: unico scopo del progetto è di sensibilizzare la cittadinanza sui rischi di abuso, evidenziando con obiettività pro e contro della soluzione farmacologica, e fornendo quindi gli strumenti per porre il bambino e la sua famiglia al centro dell’attenzione tutelando i loro diritti...
Fonte: www.giulemanidaibambini.org
psicofarmaci bambini, farmaci bambini, farmaci iper attivita', giulemanidaibambini, psichiatra adolescenti, psichiatra bambini, neuropsichiatra bambini, cura adhd, cura iperattivita', cura farmacologica bambini, psicofarmaci iperattivita', farmaci iperattivita'