HomeChi siamoDove siamoPrendere Appuntamento
Aree Tematiche
FAQ - Domande e Risposte
Area adulti

bibliografia psicologia e psicoterapia

guarire



Bibliografia su psicologia e psicoterapia


Shapiro F.,Silk Forrest M.EMDR Una terapia innovativa per l'ansia, lo stress e i disturbi di origine psicosomatica  Casa Editrice Astrolabio

F. Shapiro presenta la tecnica EMDR (Eyes Movement Desensitization Reprocessing =  Desensibilizzazione e Rielaborazione   attraverso  i Movimenti Oculari) da lei ideata,  e tramite la quale è possibile ottenere una rielaborazione rapida degli eventi traumatici.
Vengono presentati numerosi casi clinici di individui che,reduci da gravi traumi, avevano sviluppato disturbi psicologici quali attacchi di panico, depressione, disturbi di personalità ecc..; l'autrice illustra il processo di graduale remissione dei sintomi grazie all'applicazione dell'EMDR all'interno di un percorso terapeutico.



Shapiro F.EMDR Desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari Mc Graw-Hill


Il testo è  un preciso e dettagliato manuale del metodo clinico  EMDR(Eyes Movement Desensitization Reprocessing) che, inserito in un contesto psicoterapeutico , consente la rielaborazione di gravi traumi subiti in età adulta o in età infantile.
Vengono illustrate  in modo approfondito tutte le fasi attraverso cui la tecnica EMDR rielabora gli schemi cognitivi disfunzionali  generati dalle situazioni traumatiche .



David Servan Schreiber Guarire : Una nuova strada per curare lo stress, l'ansia e la depressione senza farmaci né psicanalisi Sperling & Kupfer Editori


A partire dalla propria esperienza di medico e di psichiatra l'autore propone un approccio nuovo e semplice per affrontare e risolvere  le malattie originate dallo stress, dall' ansia e dalla  depressione.
Per guarire da questi disturbi non servono farmaci né psicanalisi, ma è sufficiente risvegliare le energie del proprio organismo,  attraverso una nuova medicina delle emozioni, naturale e dolce, che ci permette di ritrovare, un equilibrio della mente e del corpo.
L'autore, con un linguaggio semplice e chiaro, spiega come agiscono sulla nostra intelligenza emotiva i  metodi terapeutici da lui considerati più efficaci: dall' EMDR all' agopuntura alla coerenza del ritmo cardiaco- raggiungibile mediante semplicissimi esercizi di respirazione, all' assunzione degli acidi grassi Omega-3.



Maria Menditto, "Autostima al femminile. Rappresentazione di sé, potere e seduzione", Edizioni Erickson


Migliorare la propria autostima ci aiuta a scegliere i percorsi di vita  più consoni, ad avere un buon rapporto con se stessi, a valorizzare i propri bisogni, a superare gli ostacoli ed a intraprendere cambiamenti necessari.
Il volume è dedicato a donne che si sono sentite discriminate per la propria identità femminile e che  desiderano modificare la loro vita privata e professionale.
L'autostima al femminile, nella società contemporanea,  coniuga la possibilità di autoaffermarsi con la capacità di mantenere la propria identità femminile, e in particolare la capacità di tessere relazioni ed amicizie profonde. In un'epoca in cui i rapporti interpersonali sono a volte molto complessi, l'autrice propone un percorso, che partendo dalle basi dell'autostima,  produce il consolidamento di un più definito senso di sé ed alla costruzione di relazioni positive e gratificanti in ambito privato e professionale.


Michele Giannantonio, "Mi vado bene?Autostima e assertività", Edizioni Erickson

L'autore, psicologo e psicoterapeuta, propone spunti di riflessione e suggerimenti per riconoscere le proprie qualità e capacità e riconoscere i comportamenti più efficaci per ottenere il meglio dalle relazioni con gli altri.
Per sentirci bene con noi stessi e con gli altri è  basilare coltivare la nostra autostima e reagire in modo propositivo a molte situazioni personali e professionali.
Il testo fornisce esempi e suggerimenti per aiutarci a riconoscere gli atteggiamenti sbagliati e i pensieri limitanti che possono disturbare le nostre relazioni sociali, per affrontare positivamente situazioni di vita percepite come problematiche e per imparare ad apprezzarsi di più e a sfruttare al meglio le proprie risorse individuali.
 

 

Maria Menditto, "Autostima al femminile. Rappresentazione di sé, potere e seduzione", Edizioni Erickson

Migliorare la propria autostima ci aiuta a scegliere i percorsi di vita più consoni, ad avere un buon rapporto con se stessi, a valorizzare i propri bisogni, a superare gli ostacoli ed a intraprendere cambiamenti necessari.

Il volume è dedicato a donne che si sono sentite discriminate per la propria identità femminile e che desiderano modificare la loro vita privata e professionale.

L'autostima al femminile, nella società contemporanea, coniuga la possibilità di autoaffermarsi con la capacità di mantenere la propria identità femminile, e in particolare la capacità di tessere relazioni ed amicizie profonde. In un'epoca in cui i rapporti interpersonali sono a volte molto complessi, l'autrice propone un percorso, che partendo dalle basi dell'autostima, produce il consolidamento di un più definito senso di sé ed alla costruzione di relazioni positive e gratificanti in ambito privato e professionale.

 

Michele Giannantonio, "Mi vado bene?Autostima e assertività", Edizioni Erickson

L'autore, psicologo e psicoterapeuta, propone spunti di riflessione e suggerimenti per riconoscere le proprie qualità e capacità e riconoscere i comportamenti più efficaci per ottenere il meglio dalle relazioni con gli altri.

Per sentirci bene con noi stessi e con gli altri è basilare coltivare la nostra autostima e reagire in modo propositivo a molte situazioni personali e professionali.

Il testo fornisce esempi e suggerimenti per aiutarci a riconoscere gli atteggiamenti sbagliati e i pensieri limitanti che possono disturbare le nostre relazioni sociali, per affrontare positivamente situazioni di vita percepite come problematiche e per imparare ad apprezzarsi di più e a sfruttare al meglio le proprie risorse individuali.

 


Giorgio Piccinino, Dianora Casalegno, "Amore limpido. La felicità nella vita di coppia", Edizioni Erickson

Il testo affronta in modo chiaro e concreto sia  gli aspetti positivi e coinvolgenti che quelli critici e problematici della relazione di coppia, con l'obiettivo di aiutare il  lettore nella comprensione delle vere priorità della propria vita.
A partire dalla messa in discussione di luoghi comuni molto diffusi, come l'illusione della ricerca  dell'anima gemella o l'idea che le crisi rappresentino sempre un fallimento del rapporto, gli autori, psicologi psicoterapeuti di orientamento analitico transazionale, ci offrono alcune importante riflessioni sulla vita di coppia maturati dalla loro esperienza professionale e personale.
Gli autori sottolineano come le crisi possono, se affrontate nel modo giusto, produrre un momento di crescita  dei soggetti e di superamento dei propri limiti, verso un percorso di cambiamento.
La tesi di questo volume è che la vita di coppia può essere un'occasione per imparare ad amare e a essere adulti, e poi genitori, in una comunità.


Vittorio Luigi Castellazzi, "Dentro la solitudine. Da soli felici o infelici?", 2010, Magi Edizioni

L'autore approfondisce l'ambivalente rapporto con la solitudine, desiderata e temuta nello stesso tempo. Molte persone oggi cercano di ritirarsi  in luoghi di silenzio o di meditazione per ritrovare se stessi, ma sovente poi li fuggono per tornare alle faticose relazioni di sempre.
In realtà, soltanto chi è in grado stare da solo con se stesso senza angoscia può entrare in relazione  senza annullarsi nell'altro o al contrario senza invaderlo o strumentalizzarlo.  Il riconoscimento e l'accettazione di sé, che sono alla base di questa capacità di affrontare positivamente la solitudine, consente di generare la disponibilità a riconoscere e accettare gli altri.


Marco Alessandrini, "La mente spiegata da Edvard Munch. Psicoanalisi in dialogo con un artista", 2009, Magi Edizioni

La creatività artistica  consente all'inconscio, in particolar modo quello traumatico, di venire alla  coscienza. E' provato come, nella vita di molti artisti, l'opera d'arte abbia dato conforto ed espressione al dolore interiore, pur senza farlo scomparire.
La biografia di Edvard Munch rivela il continuo tentativo di offrire, tramite la pittura, un significato e una rappresentazione a vissuti angosciosi ed esperienze traumatiche, ed evidenzia altresì l'impossibilità, attraverso tale unica mediazione artistica, di riuscire a sanarle definitivamente.
Lo straordinario talento di questo artista permette a ognuno di noi, di riconoscere, nei suoi quadri, emozioni e meccanismi mentali che, in misura diversa, possiamo trovare in noi stessi, qualcosa che anche in noi grida inseguendo una voce e una forma.

Mariagrazia Crema, "Il riscatto della Sirenetta. Da metafora a simbolo: il sacrificio al servizio del processo di crescita", 2010, Magi Edizioni

L'autrice del volume, prende spunto dalla fiaba della Sirenetta per mettere a fuoco l'immagine della femminilità e del sacrificio espresso dal personaggio.
Proprio partendo dal significato profondo insito nella favola l'autrice intraprende il percorso terapeutico che vedrà,  nella rinuncia al progetto  romantico e idealizzato  di conquistare l'anima grazie all'amore di un uomo, la via necessaria per la trasformazione e la crescita interiore.
L'analisi della favola della Sirenetta mette in luce alcuni processi inconsci dello sviluppo dell'identità femminile.

 

Giacomo Balzano I nuovi mali dell'anima, FrancoAngeli, 2007


Oggi chi richiede una consulenza psicologica sovente presenta disturbi borderline e narcisistici, disturbi la cui diagnosi e psicoterapia comporta aspetti di relazione e il superamento di difficoltà notevoli . Il volume illustra le caratteristiche di questi disturbi e gli aspetti teorici e legati al trattamento, con l'obiettivo di aiutare lo psicologo e lo psicoterapeuta ad affrontarli e risolverli.A tal fine riporta le strategie di lavoro psicoterapeutico dai più importanti indirizzi psicodinamici - freudiano, adleriano e junghiano. L'autore descrive inoltre l'intervento psicoanalitico su alcuni pazienti, in modo da far cogliere i passaggi della psicoterapia.Il testo è utile sia agli psicoterapeuti sia a chi è interessato alle problematiche dei disturbi della sfera emotiva.

 

Hans Jellouschek  "Sposati con il lavoro, Mariti in carriera, eroi a metà"
editore Magi, 2004

 Sovente succede che l'uomo in carriera, che lavora con molto impegno ed è animato da spirito   competitivo, soffra sul piano affettivo o viva delle difficoltà  nelle relazioni con  la moglie, i figli, gli amici. La sua personalità si fonda sulle mansioni da svolgere, sulle battaglie per il successo, ma non riesce a costruire relazioni affettive. Quando un individuo così strutturato riesce a porsi delle domande, può cercare di comprendere perché è perdente nell'amore, o perché si sente infelice.
A volte capita che, a un certo punto della vita, la così tanto agognata carriera non gli basta più, e questo produce un senso di fallimento interno.
Hans Jellouschek, nato nel 1939, psicologo e psicoterapeuta della coppia. è autore di numerosi volumi dedicati al rapporto dell'uomo con le convinzioni e i modelli della cultura contemporanea
Amarsi un po'. PNL e nuovi modelli per aumentare sicurezza e benessere individuale
Alfredo Cattinelli , Franco Angeli 
In questo libro sarete accompagnati a scoprire voi stessi e a stabilire il perché del vostro modo di agire. Imparerete a capire quale vita vi piacerebbe vivere e come permettervi di viverla in modo da raggiungere il benessere individuale che porta alla felicità vostra e dei vostri cari.


Enrico Cheli  "L'età del risveglio interiore. Autoconoscenza, spiritualità e sviluppo del potenziale umano nella cultura della nuova era"

Editore Franco Angeli


Oggi molti individui si interrogano per dare un senso alla propria vita, superando i condizionamenti ricevuti dall'educazione e dai suggerimenti dei media.
Essere liberi di scegliere per se stessi, di vivere n armonia con gli altri e con l'ambiente non è facile: per arrivare a questo obiettivo dobbiamo soprattutto, dice l'autore, iniziare da noi stessi, scacciando dal nostro mondo interiore vecchi schemi che non ci appartengono, in modo da poter far nascere o sviluppare meglio i nostri più profondi interessi.
Questo è il fine a cui puntano i tanti e differenti metodi di autoconoscenza e sviluppo della persona umana, tra i quali la psicoterapia.


   
Parsi M. Rita    "La natura dell'amore. La belva umana e le sue passioni"
Editore    Mondadori 2005 


Comportamenti istintivi e passionali che accomunano l'uomo a certi animali, sovente ci spaventano quando li sentiamo affiorare dentro di noi. L'autrice ci accompagna a riconoscere questi aspetti naturali della sfera emotiva , per aiutarci a riconoscerli, a governarli e a esprimerli  in modo creativo e positivo. Questo testo, scrive Maria Rita Parsi, "è costruito come un percorso di conoscenza della "belva umana" per individuare i riti necessari ad addomesticarne il cuore".


Vittorio Cei   "Panico e fobie. Le risposte a tutti i dubbi"
Franco Angeli 2006

Quali sono i sintomi di un attacco di panico? Il cuore che  batte troppo forte, la fatica a respirare,
l'oppressione al petto,giramenti di testa, tensione muscolare, nausea, dolori addominali, sensazione di confusione o di irrealtà , paura di morire o di impazzire o di perdere il controllo.
L'agorafobia è contraddistinta  da una serie di timori:  di restare da soli, di uscire senza un accompagnatore, di allontanarsi da casa, di fare un viaggio, di andare in autostrada o in gallerie o sui ponti, di fare una fila in un negozio, di viaggiare in auto, in treno o in autobus.
Queste paure si possono sconfiggere: la psicoterapia aiuta  a riconoscere gli aspetti emotivi sottostanti a questi sintomi.
Il libro intende fornire una spiegazione e una informazione chiara, scientificamente aggiornata e attendibile, su questi disturbi della sfera emotiva che sovente gettano nello scompiglio chi ne soffre e i suoi familiari.


Rodolfo Sabbadini Manuale di counselling. Guida pratica per i professionisti  Editore  Franco Angeli

Chi è e che cosa fa un counsellor?   Un professionista che può aiutare una singola persona, una coppia o un gruppo, o lavora in modo  integrato ad altri professionisti, assistenti sociali, educatori, insegnanti, formatori, orientatori professionali, responsabili del personale, consulenti legali, psicoterapeuti, infermieri,  medici.
In ogni caso, la professione di counsellor ha una propria identità teorico-tecnica che non può essere confusa con professioni diverse.
Nel testo vengono indicate le norme di legge che definiscono tale professione e le metodologie di lavoro utilizzate.
Il volume si propone come una guida pratica per quanti praticano il counselling; un  manuale da consultare  quando serve confrontarsi per un nuovo, personale intervento creativo.



Jole Baldaro Verde , Roberto Todella Luci e ombre nella coppia di oggi. Analisi dei mutamenti nelle relazioni tra uomini e donne

Franco Angeli 2007
        
Gli autori, che operano in ambito clinico nel al Centro Interdisciplinare per la Ricerca in Sessuologia di Genova, indagano la coppia di oggi, con le sue luci e le sue ombre, con le  novià  e le difficoltà  che la caratterizzano.
Il testo studia le relazioni tra uomini e donne che contraddistinguono la società contemporanea in Occidente e in particolare la formazione della coppia  durante l'adolescenza, la ricerca del partner, la separazione dalla famiglia di origine, le dinamiche interne alla costruzione della coppia, il posto e il ruolo dell'eros , i momenti di crisi e i  problemi della coppia anziana. Infine indaga  l'affettività  e la sessualità  nelle coppie omosessuali maschili e femminili e affronta alcuni temi della coppia nella cultura islamica.
Il volume è dedicato agli psicologi, psicoterapeuti e consulenti che desiderano lavorare sulle tematiche affettive, sessuali e relazionali in generale della coppia. 

 

Arnaldo Pangrazzi , Aiutami a dire addio Il mutuo aiuto nel lutto e nelle altre perdite Erikson 2006

Questo libro può essere utile a chi ha subito un evento traumatico quale una grave perdita, ad esempio la morte improvvisa di una persona cara, un incidente, il suicidio di un parente o di un partner, oppure è stato abbandonato dal partner o ancora ha ricevuto una diagnosi di malattia minacciosa per la vita. Queste esperienze, pur così diverse tra loro, sono chiamate traumatiche poiché sono accomunate da un aspetto: la persona che le attraversa si sente inerme, prova un senso di vuoto, di impotenza, di perdita di controllo, di annullamento di sè. Tra le persone che vivono un lutto o un'altra perdita, ve ne sono alcune che riescono a reagire all'esperienza negativa,e a trovare le forze per cambiare la propria vita, mentre altre ne vengono sopraffatte, sentono di essere state danneggiate irreparabilmente e rimangono smarrite. Possono ricorrere all'aiuto di uno psicologo, oppure farsi prescrivere dallo psichiatra tranquillanti, ansiolitici o antidepressivi.Alcune persone cercano di curarsi attraverso la condivisione della sofferenza con altri che come loro, hanno sperimentato la sofferenza. In questi ultimi anni i gruppi di mutuo aiuto per persone in lutto sono divenuta una risorsa sociale importante per guarire dall'ansia e dalla depressione. Il gruppo, attraverso la condivisione e la partecipazione emotiva, sorregge e rafforza la capacità di reagire positivamente agli eventi negativi, prevenendo l'insorgere di stress e di problemi emozionali.

 

Signe A. Dayhoff
Come vincere l'ansia sociale
Superare le difficoltà di relazione con gli altri e il senso di insicurezza Editore Erickson

L'ansia, nelle sue differenti  connotazioni,  e la  fobia sociale sono disturbi diffusi nella società attuale:  relazionarsi con gli altri con determinazione,  cercare lavoro, incontrare un partner, allargare il proprio gruppo di amici, rappresentano per molte persone  prove difficili da affrontare e risolvere. Molte di queste situazioni producono, in chi è afflitto dall'ansia, condizioni di disagio e  insicurezza.
A volte chi ha questo genere di difficoltà  pensa solo di essere timido o introverso e non sa di poter essere aiutato e curato.
L'autore, che ha vissuto personalmente (e risolto) questi disturbi,  propone il testo come   un manuale di autoaiuto per problemi di ansia sociale/fobia sociale, che può meglio aiutare chi lo legge a comprendere se stesso.
Contenuti del libro
Presentazione all'edizione italiana 
- Introduzione
- Il problema dell'ansia sociale
- Condizioni simili o correlate all'ansia sociale
- Origini biologiche, psicologiche e sociali dell'ansia e fobia sociale
- La ripresa psicologica dall'ansia
- Gestire l'attivazione fisiologica
- La modificazione di pensieri e comportamenti
- Sviluppare l'efficacia sociale e interpersonale
- Nel labirinto degli psicofarmaci
- Dalla solitudine agli appuntamenti romantici
- Creare contatti a scopo di amicizia e di lavoro
- Come proporsi nel mercato del lavoro
- Rossori, sudori e vescica timida
- Le risorse dell'aiuto psicologico



Christine A. Padesky , Dennis Greenberger  "Penso, dunque mi sento meglio
Esercizi cognitivi per problemi di ansia, depressione, colpa, vergogna e rabbia"
Editore Erickson

Depressione, ansia, rabbia, attacchi di panico, senso di colpa e vergogna  rendono la vita problematica e producono infelicità.
Questo manuale, orientato nel senso della psicoterapia cognitiva,  consente al lettore di avviare autonomamente o con il supporto di uno specialista, comunque con i propri tempi e modalità, un percorso per modificare gli stati d'animo negativi. La mente di ognuno di noi, allenandosi tramite  esercizi e questionari, è in grado di individuare i nostri problemi emotivi  e di correlarli alle difficoltà con il partner, allo stress, alla scarsa autostima, per poi produrre piani sistematici ed efficaci per la loro risoluzione. Il libro è corredato dalle storie di quattro  pazienti e funziona come manuale di supporto o integrativo alla psicoterapia cognitiva.
Contenuti del libro
- Comprendere i problemi
- il pensiero che conta
- Identificare e valutare gli stati d'animo
- Situazioni, stati d'animo e pensieri
- Pensieri automatici
- Dove sono le prove che quello che penso è effettivamente vero?
- Pensiero alternativo o equilibrato
- Esperimenti e piani d'azione
- Supposizioni e convinzioni profonde
- Comprendere la depressione
- Comprendere l'ansia
- Comprendere la rabbia, il senso di colpa e la vergogna

 

Stella Dorz , Caterina Novara , Ezio Sanavio
Il chiodo fisso. Come comprendere e sopravvivere alle ossessioni    Franco Angeli 1999

Gli autori affrontano il tema delle ossessioni e delle compulsioni, fenomeni comuni ed estremamente diffusi, anche se sovente frustranti e inaccettabili per  ne soffre e per chi è vicino a questa persona.
Si parla di ossessione quando la persona si  preoccupa troppo di ciò che scappa al suo controllo, è preoccupata in modo considerevole a qualcosa di preoccupante o di spiacevole che le è capitato o teme che in futuro le possa capitare. L'individuo che ne è affetto non riesce a por freno a questi  pensieri  negativi.
Si parla di compulsione quando la persona  ripetere più volte un rituale di controllo ( verificare se è chiusa la porta, è spento il gas, l'auto è parcheggiata bene...) senza un vero motivo.
Il volume mostra non tanto la via di uscita da questo problema, quanto la possibilità di risolverlo attraverso una consulenza psicologica o una psicoterapia.



Spagnulo Pietro, Ansia e panico, Ecomind, 2008
 
L'autore affronta sia  gli aspetti del disturbo in un linguaggio adatto a tutti, per cui può essere letto da chi soffre di ansia o di attacchi di panico, sia gli strumenti che la terapia cognitivo comportamentale può utilizzare per curarlo.

In sintesi, il volume tratta la conoscenza del problema dell'ansia, come si può imparare a calmarsi, riconoscendo e superando i pensieri catastrofici,l'esposizione alle situazioni che scatenano l'ansia.

 


Pagnanelli Roberto, L'ansia. Come affrontarla, come curarla, Armando Editore, 2009
 
L'ansia è un'esperienza normale e frequente di tutte le persone. Quando diventa patologica e modifica la vita e le aspettative delle persone, ha un impatto forte e negativo  sulla qualità della vita quotidiana. Conoscerla è necessario per affrontarla nel modo più adeguato.

Questo volume spiega in modo chiaro cosa è l'ansia, come si presenta, come si affronta e come si può ridurre e curare. L'autore attraverso consigli e test psicologici propone un piano terapeutico per sostituire i farmaci chimici con rimedi naturali, per affrontare l'ansia in modo utile.

 
 

Autore: Elisei Erica, L'ansia. Conoscerla e superarla, Maggioli Editore, 2009
 
L'ansia si esprime con tanti e differenti sintomi: tachicardia, vertigini, senso di instabilità, angoscia giorno e notte, ipocondria ossessioni, panico.... L'autrice non solo racconta le origini dell'ansia, la differenza tra ansia normale e ansia patologica, l'analisi dei comportamenti ansiosi, ma affronta le strade per uscirne. Il messaggio più importante del libro è che uscirne è possibile, sia per chi vive situazioni di ansia quotidiana, sia per chi è affetto dalle forme gravi.

L'obiettivo del libro è quello di  aiutare chi soffre di ansia a dissipare i timori e le incertezze, fornendo una mappa e un percorso a tappe per imparare a proteggersi dall'ansia, a evitare le sue trappole, a trovare scelte alternative.

Si parte dalle  risorse dell'individuo e dal lavoro quotidiano che ognuno può compiere per apprendere a far fronte all'ansia invece che soccombere ad essa. L'obiettivo è di aiutare chi ne soffre ad essere il protagonista del cambiamento dei pensieri che producono  ansia, per arrivare ad essere meno condizionato,più libero.

Il libro può esser di aiuto agli psicologi che lavorano con persone afflitte da disturbi d'ansia., per costruire quell'alleanza terapeutica che è così essenziale per il buon esito degli interventi.

 

 

Perna Giampaolo, Ansia. Come uscire dalla gabbia e riprendersi la vita,Piemme Editore, 2009
 
I disturbi d'ansia e panico sono tra i più diffusi nelle civiltà evolute: un terzo del mondo occidentale e una parte consistente di quel mondo globale che si muove verso la modernità ne soffrono in forme più o meno gravi. Psicologi, psicoterapeuti e sociologi si chiedono quale sia il significato del fenomeno e quale debba essere la sua gestione   e la cura più efficace

Poi è necessario capire che la buona volontà non basta, che spesso è necessario farsi aiutare, sia da un punto di vista psicologico che farmacologico.

Partendo da casi clinici, l'autore intraprende un percorso documentato ed efficace, indicando le vie d'uscita da uno dei disagi più diffusi del mondo moderno.

 


Ghezzani Nicola, La logica dell'ansia. Empatia, ansia e attacchi di panico
Franco Angeli, 2008

Se vi succede di pensare con grande  preoccupazione a un incontro che dovete avere, di essere terrorizzati da una decisione da prendere, di temere qualsiasi cambiamento oppure di soffrire di attacchi di panico, ciò significa che siete vittime dell'ansia. In Italia ci sono 5 milioni di persone che hanno problemi di ansia, un disturbo che può cambiare l'esistenza delle persone.
Il libro di Nicola Ghezzani, anche raccontando diverse storie personali, La logica dell'ansia offre un affronta il problema a partire da un inquadramento teorico che chiarisce le basi emotive del disturbo d'ansia. Questo non è il sintomo di un deficit organico  o di una mancanza emotiva, ma  della ricchezza emotiva, dell'empatia e dell' intelligenza previsionale dell'individuo che vive un conflitto interiore rispetto alle scelte e ai modi di essere. Risolto il conflitto, l'individuo supera l'ansia e  può utilizzare le sue energie emotive e intellettuali nei confronti della propria realizzazione e delle relazioni interpersonali.

Vanni Giovanna; Vanni Alessandra, L'ansia in famiglia. Meccanismi biologici, emotivi e relazionali, San Paolo Edizioni, 2007
Le autrici affrontano il tema delle relazioni familiari come elemento capace di indurre stati ansiosi nella persona.
Il testo evidenzia come sia possibile migliorare i comportamenti reciproci e la comunicazione tra le persone per creare armonia e serenità.



Grimaldi Pietro, A quale timidezza appartieni? Comprendere e prevenire le varie forme di ansia sociale, Franco Angeli , 2008

Moltissime persone vengono colte da un'insolita, inaspettata e disorientante timidezza. Le situazioni possono essere quella di parlare in pubblico, di'entrare in una stanza piena di gente, di avvicinare un o una possibile partner che ci piace molto, di rivolgersi a un gruppo di amici o di colleghi.
In questi casi la timidezza, che può essere considerata una forma di ansia sociale, a volte produce sintomi quali il rossore, la sudorazione esagerata, attacchi di panico e  sfocia in periodi di evitamento sociale. Questo libro aiuta a conoscere in modo approfondito la timidezza,  a comprenderne i significati evidenti e inconsci, a differenziarne le diverse forme e a  fronteggiarla, modularla., a comprendere quando è necessario rivolgersi ad uno psicoterapeuta.
L'autore propone una strategia di prevenzione della timidezza nei bambini e negli adolescenti, rivolta a insegnanti e genitori.
 

Margherita Di Virgilio , Irven Mussi "Da chi vado?" Come orientarsi nel riconoscimento e nella cura dei disagi psicologici  Franco Angeli 2003
Gli autori, in modo chiaro e accessibile anche ai non "addetti ai lavori", rispondono a queste e molte altre domande, spiegando che cosa sono e come insorgono i disagi psicologici.Sono descritte sia le patologie psichiche più diffuse (ansia, panico, fobie, depressione ), sia quelle  più serie, come le psicosi.
Il libro ci aiuta non a curarsi da soli, ma a riconoscere il disagio psicologico, a capire quando è necessario rivolgersi ad uno specialista: medico di base, psicologo, psichiatra.
Inoltre spiega brevemente  cosa offre il Servizio sanitario nazionale e aiuta a orientarsi tra le varie scuole e teorie : psicoterapia: psicanalisi, cognitivismo, costruttivismo, fornendo indicazioni crca le cure alternative: fiori di Bach, agopuntura, ipnosi.


Lia Inama "Liberarsi dal troppo amore" Per le donne che vogliono uscire da una dipendenza affettiva  Erickson

Molte donne  non riescono a trovare il partner "giusto", anzi vivono relazioni con persone che le fanno soffrire e non riescono a liberarsi da questo modello che impone loro di offrire un amore incondizionato.
Sovente sono persone che non vogliono abbastanza bene a se stesse,  e  pensano che tocchi al partner il compito di fare al loro posto le scelte, anche quella di renderle felici.
L'autrice spiega che liberarsi dal troppo amore è possibile, mostrando come attraverso un gruppo di aiuto reciproco alcune donne sono riuscite a  conoscere se stesse e le proprie vere e profonde esigenze, arrivando a riprendersi la gestione della propria vita. Il libro è dedicato alle donne ma anche agli uomini che cercano di  conoscersi  per poter stare meglio con  se stessi.


Stephen Rollnick , Chris Butler , Pip Mason Cambiare stili di vita non salutari. Strategie di counseling motivazionale breve     Editore Erickson

Il volume è rivolto ai professionisti della salute (medici, infermieri, fisioterapisti, psicologi, ecc) che desiderano  aiutare le persone a prendere delle decisioni relative al cambiamento di comportamenti rilevanti per la salute. Gli autori presentano metodi che possono far  maturare nel paziente la consapevolezza dell'importanza del cambiamento, aumentare la fiducia nelle proprie capacità di realizzarlo, e far loro individuare i passi necessari per attuarlo.
Il testo analizza i passi di questo lavoro di counseling:  dalla creazione del rapporto con il paziente,  alla raccolta delle informazioni, a come affrontare le resistenze al cambiamento.
Sono citati numerosi esempi di colloquio e fornite le indicazioni per l'attuazione di corsi di formazione rivolti a professionisti.


Albert Bandura Il senso di autoefficacia. Aspettative su di sé e azione Editore Erickson

L' autoefficacia è  la capacità di realizzare  le azioni  atte a individuare, per le situazioni che si incontreranno in un particolare contesto, le strategie che ci permettono di  raggiungere gli obiettivi prefissati. L'autoefficacia è fondamentale per apprendere e per lavorare, per realizzare un percorso positivo, ma anche sul piano della salute, poiché ci permette di capire quali abitudini e quali comportamenti possono migliorare la prospettiva di vita.
L'individuo che possiede il senso dell' autoefficacia ha  forti motivazioni e tenacia, sceglie gli obiettivi più consoni, sa mettere a frutto le proprie capacità, sa meglio affrontare le situazioni negative e stressanti, è più soddisfatto della propria vita di chi ha invece una percezione negativa  di se stesso e delle proprie possibilità.


Richard R. Kopp   "Le metafore nel colloquio clinico" L'uso delle immagini mentali del cliente        Editore Erickson

La psicoterapia utilizza le metafore per produrre un cambiamento  in vari approcci:  da quello psicoanalitico, a quello sistemico e familiare, alla terapia cognitivo-comportamentale,
In questi approcci, è il terapeuta che propone la metafora al paziente.
L' approccio di Kopp, presentato in questo libro,  prevede che sia il paziente stesso a produrle,  e di conseguenza questo può produrre cambiamenti più rilevanti.
Le strategie che l'autore presenta sono: l'esplorazione e la trasformazione del linguaggio metaforico del cliente, per chiarire meglio il suo sistema di convinzioni e l' inconscio,  la sua visione del mondo. La seconda strategia  è centrata sull'esplorazione di un'immagine della memoria della prima infanzia, che può essere una rappresentazione metaforica di un problema della vita attuale del paziente, che il terapeuta incoraggia a esplorare e modificare.


Daniel L. Schacter     "Alla ricerca della memoria. Il cervello, la mente e il passato" Einaudi 2007

La memoria ci permette di vivere, di imparare, di riconoscere le persone, di parlare, di ricostruire il nostro passato e il nostro personale modo di vivere nel mondo.
Ma come funziona la memoria? Perché capita di cancellare alcuni ricordi ? Perché alcuni fatti successi tanti anni fa  ci tornano alla mente come se fossero capitati ieri?
Questo testo cerca di rispondere a queste domande e di presentare una teoria nuova e complessa sul funzionamento della memoria.


Parsi M. Rita Amori imperfetti. Come si impara ad amare storia dopo storia Editore Mondadori  2003

L'autrice, che oltre ad essere scrittrice e saggista è una  nota psicoterapeuta,  attraverso il racconto di situazioni e di persone reali, compie un percorso profondo e appassionato nelle strade tortuose e improbabili che spesso prende l'amore.  Il libro spiega come e  perché ci si può innamorare costruendo un partner immaginario, vivere due storie parallele, amare  uomini o donne sposati che non offrono alcuna reale prospettiva, e continuare ad illudersi.


Rachele Barchiesi, Tonino Cantelmi Amori difficili. La crisi della relazione interpersonale e il trionfo dell'ambiguità  San Paolo Edizioni  |2007

Oggi è frequente conoscere persone che vivono una insrabilità affettiva, o che sono legate a più partner, dove il tradimento è un modo per mantenere relazioni plurime. Per descrivere queste relazioni sono utlizzati termini come: attaccamento morboso, monogamia intermittente, polifedeltà sex addiction, per descrivere relazioni personali e sociali all'insegna dell'ambiguità.
Il testo offre una riflessione sulla coppia e sui singoli  tracciando un percorso per la ricerca dell'amore alla base della relazione affettiva primordiale . Un capitolo è dedicato a Marilyn Manson, simbolo di un diffuso ermafroditismo psichico.


W. Hugh Missildine Il bambino che sei stato. Un metodo per la conoscenza di sé Editore Erickson

Perché è importante fare un percorso che ci aiuti a riconoscere  dentro di noi stessi  gli atteggiamenti e i modi di pensare del bambino che siamo stati ? La psicoanalisi risponde a questa domanda spiegando che questi atteggiamenti e modi di pensare continuano ad agire nella nostra vita adulta causandoci spesso sofferenza e difficoltà.
Gli schemi psicologici introiettati dai nostri genitori con l'educazione e con l'esempio possono essere: il perfezionismo (e la persona si sforza di  fare ancora meglio), la coercizione ( che produce rabbia e desderio di rimandare), la remissività ( che è alla base di un soggetto pieno di pretese), l'eccessiva indulgenza (e la persona si sente insoddisfatta), l'abbandono ( che impedisce di sentirsi appartenenti), il rifiuto (che produce sofferenza e tendenza all'isolamento), ecc.
Soltanto comprendendo a fondo quale schema abbiamo interiorizzato possiamo imparare a vivere con meno dolore e confusione la nostra vita, le relazioni interpersonali e soprattutto il rapporto con se stessi.
Il testo, tradotto in varie lingue, è rivolto a tutti e si offre come uno stimolo di speranza di cambiamento.


Susanne Fricke , Ivar Hand Avrò chiuso la porta di casa? Affrontare le proprie ossessioni   Erickson
Soffrite del bisogno impellente di lavarvi le mani ogniqualvolta toccate qualcosa o qualcuno? Spendete una quantità di tempo irragionevole nel controllare che gli apparecchi elettrici siano staccati prima di uscire di casa? Il libro affronta questi e altri comportamenti che caratterizzano il disturbo ossessivo compulsivo.
Il testo spiega la differenza che c'è tra una abitudine e una ossessione, seguita da compulsioni, che compromettono la qualità di vita della persona e dei suoi familiari. I comportamenti compulsavi sono rituali che, in cambio alcuni vantaggi, causano un profondo disagio e richiedono un dispendio di energie emotive oltre che di tempo.
Viene suggerito un percorso di auto-aiuto, costituito da alcune tecniche che possono contribuire, anche con il coinvolgimento della famiglia o del partner, a  limitare il disturbo, e viene chiarito quando è il caso di richiedere l'aiuto di uno specialista.


Willy Pasini Amori infedeli. Psicologia del tradimento Mondadori, 2007
Willy Pasini, psichiatra e sessuologo, affronta un tema spinoso, che coinvolge e fa soffrire uomini e donne.Il tradimento del partner è un fenomeno assai diffuso, così come il tradimento di un amico, un'amica, un collega di lavoro.
In occidente l'infedeltà non è più un reato né è ritenuto una mancanza grave di etica, ma viene sovente vissuta e confessata con una certa leggerezza e senza sensi di colpa.
Anche in assenza di una condanna giuridica e morale, il tradimento costituisce comunque un grave crollo nella coppia e una fonte di grande sofferenza per chi lo subisce. L'autore, prendendo spunto da alcune vicende di pazienti e di alcune storie  celebri del passato e  dell'attualità,  analizza  i motivi che spingono i  traditori.     Chi tradisce lo fa a partire da alcuni motivi: l'incontro con un nuovo amore, la noia, il desiderio di vendetta, il gusto della trasgressione, il bisogno di dimostrare agli altri e a se stessi di essere ancora capaci di sedurre; ognuno di essi determina un particolare tipo di tradimento (scappatelle, relazioni contingenti, fedeltà plurime), connesso alla personalità e al profilo psicologico dei due partner.  Chi è tradito a volte  attraversa  una tempesta emotiva che sconvolge ogni equilibrio, che sfocia in comportamenti compulsivi e sindromi depressive da abbandono, per le quali è opportuno intraprendere una terapia psicologica.
Pasini affronta la situazione del dopo tradimento, cercando di chiarire, quando è possibile ristabilire la vita di coppia,  il senso e le forme  del "perdonare" e del ricucire con autentico impegno il rapporto, rafforzando la propria autostima ferita, e spiega ciò che si può fare per ritrovare la giusta armonia con se stessi e con il partner.


Giacomo Balzano "I nuovi mali dell'anima" FrancoAngeli, 2007
Nel tempo attuale gli psicologi si trovano sempre più spesso ad affrontare persone che hanno disturbi  borderline e narcisistici,  disturbi che pongono al clinico non poche difficoltà nella loro corretta diagnosi e terapia. Il volume spiega nel dettaglio le caratteristiche di questi disturbi e gli aspetti teorici e legati al trattamento, per aiutare lo psicologo ad affrontarli e risolverli.
A tal fine, esamina gli studi compiuti al riguardo dai più importanti indirizzi psicodinamici - freudiano, adleriano e junghiano.
L'autore descrive inoltre l'intervento analitico effettuato su alcuni pazienti, che permette meglio di cogliere i passaggi della psicoterapia.
Il testo è utile sia agli psicoterapeuti  sia a chi è interessato alle problematiche dei disturbi della sfera emotiva.


Arnaldo Pangrazzi "Aiutami a dire addio. Il mutuo aiuto nel lutto e nelle altre perdite"  Erikson 2006
Questo libro può essere utile a chi ha subito una grave perdita, come una morte improvvisa, un incidente, un suicidio, oppure è stato abbandonato dal partner o ancora ha ricevuto una diagnosi di malattia minacciosa per la vita.
Queste esperienze, pur così diverse tra loro, sono chiamate traumatiche poiché sono accomunate da un aspetto: la persona che le attraversa si sente inerme, prova un senso di vuoto, di impotenza, di perdita di controllo, di annullamento di sè.
Tra le persone che vivono un lutto o un'altra perdita, ve ne sono alcune che  riescono a reagire all'esperienza negativa,e a trovare le forze per cambiare la propria vita,  mentre altre  ne vengono sopraffatte, sentono di essere state  danneggiate irreparabilmente e rimangono smarrite.
Possono ricorrere  all'aiuto di uno psicologo, oppure farsi prescrivere dallo psichiatra tranquillanti, ansiolitici o antidepressivi.
Alcune persone cercano di curarsi attraverso la condivisione della sofferenza con altri che come loro, hanno sperimentato la sofferenza.
In questi ultimi anni i gruppi di mutuo aiuto pper persone in lutto sono divenuta una risorsa sociale importante per guarire dall'ansia e dalla depressione. Il  gruppo, attraverso la condivisione e la partecipazione emotiva, sorregge e rafforza la capacità di reagire positivamente  agli eventi negativi, prevenendo l'insorgere di stress e di problemi emozionali.


Signe A. Dayhoff "Come vincere l'ansia sociale, superare le difficoltà di relazione con gli altri e il senso di insicurezza" Editore Erickson

L'ansia, nelle sue differenti  connotazioni,  e la  fobia sociale sono disturbi diffusi nella società attuale:  relazionarsi con gli altri con determinazione,  cercare lavoro, incontrare un partner, allargare il proprio gruppo di amici, rappresentano per molte persone  prove difficili da affrontare e risolvere. Molte di queste situazioni producono, in chi è afflitto dall'ansia, condizioni di disagio e  insicurezza.
A volte chi ha questo genere di difficoltà  pensa solo di essere timido o introverso e non sa di poter essere aiutato e curato.
L'autore, che ha vissuto personalmente (e risolto) questi disturbi,  propone il testo come   un manuale di autoaiuto per problemi di ansia sociale/fobia sociale, che può meglio aiutare chi lo legge a comprendere se stesso.



Christine A. Padesky , Dennis Greenberger  Penso, dunque mi sento meglio. Esercizi cognitivi per problemi di ansia, depressione, colpa, vergogna e rabbia Editore Erickson


Depressione, ansia, rabbia, attacchi di panico, senso di colpa e vergogna  rendono la vita problematica e producono infelicità.
Questo manuale, orientato nel senso della psicoterapia cognitiva,  consente al lettore di avviare autonomamente o con il supporto di uno specialista, comunque con i propri tempi e modalità, un percorso per modificare gli stati d'animo negativi. La mente di ognuno di noi, allenandosi tramite  esercizi e questionari, è in grado di individuare i nostri problemi emotivi  e di correlarli alle difficoltà con il partner, allo stress, alla scarsa autostima, per poi produrre piani sistematici ed efficaci per la loro risoluzione. Il libro è corredato dalle storie di quattro  pazienti e funziona come manuale di supporto o integrativo alla psicoterapia cognitiva.



Giorgio Caviglia, Francesco Cecere I disturbi del comportamento alimentare Carocci Faber, 2007


L'anoressia e la bulimia, che sono  disturbi del Comportamento Alimentare  stanno  diffondendosi in modo allarmante nella fascia di età  12 - 25 anni: basti pensare che in Italia ogni anno emergono oltre 9.000 nuovi casi, sia tra le ragazze che tra i ragazzi.
Non  sempre i genitori se ne accorgono, non sempre il medico o lo psicologo sanno riconoscerle e diagnosticarle correttamente. Il più delle volte succede che questi disturbi alimentari  vengono diagnosticati tardivamente e curati con scarsa competenza.
Il testo approfondisce le cause che sono alla radice dei disturbi alimentari e propone alcune strategie terapeutiche.

psicologia, psicoterapia, bibliografia psicologia, psicologo, psicologa, psicologi, emdr, terapia emdr, psicologi emdr, bibliografia psicologia